Si può ormai dar per certo l’inserimento, all’interno della Legge di Stabilità 2016, di una norma che alzerebbe il limite per i pagamenti in contante dagli attuali 1.000,00 € a 3.000,00 €.

Il pagamento delle retribuzioni potrà esser effettuato in contanti, come anche il pagamento dei MOD. F24. Si pensi ai contributi IVS Artigiani e Commercianti che spesso superano l’attuale soglia dei 1.000,00, obbligando il contribuente ad effettuare il pagamento tramite canali telematici.Limitandoci ad analizzare le conseguenze legate alla nostra professione, vengono in mente taluni vantaggi.

In base alle ultime anticipazioni relative alla Legge di Stabilità 2016 appare ormai chiaro: solo i rapporti di lavoro instaurati entro dicembre 2015 potranno godere dello sgravio contributivo triennale.

Per le assunzioni effettuate nel 2016, infatti, il datore di lavoro si vedrà riconoscere uno sgravio della durata di soli due anni. Anche l’importo massimo dell’esonero contributivo (ovvero il tetto di contributi INPS sgravabili) passerà dagli attuali 8.060 € a 4.030 € annui.

Tutti i datori di lavoro, stando così le cose, avrebbero convenienza ad anticipare tutte le assunzioni già programmate per l’anno 2016. Lo stesso discorso vale per le trasformazioni di rapporti di lavoro già in essere (tempo determinato e collaborazioni coordinate e continuative).